BNL Banca Nazionale del Lavoro - Credito per giovani e imprese

Per i privati

Revolution

Due formule: Large e XXL, che si differenziano per la somma che è possibile chiedere e i tempi di rimborso del prestito.

  • Da 500 a 100.000 Euro.
  • Da 6 a 120 mesi.
  • Documentazione
  • Numero dei documenti necessari per la richiesta del prestito ridotti al minimo e tempi di erogazione molto veloci.

  • Interesse.
  • Il piano di rimborso prevede un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento

MeritataMente

Pensato appositamente come prestito per giovani e studenti, garantito da un fondo apposito, per realizzare progetti di studio, come l'Erasmus o un Master, per l'autonomia abitativa degli studenti fuori sede o per l'acquisto delle attrezzature necessarie allo studio.

  • Nessuna garanzia di reddito necessaria.
  • La garanzia viene dal fondo "Diamogli Credito", frutto della cooperazione tra il ministero delle politiche giovanili e l'ABI (l'associazione delle banche italiane), in collaborazione con il ministero dell'università e della ricerca.

  • Fino a 6.000 Euro.
  • Fino a 1.000 Euro per l'acquisto di un computer portatile.
  • Tasso fisso.
  • Dilazionabile fino a 36 mesi.
  • Sono presenti due tipologie: Prestito di Merito e di Lode. Più lo studente consegue risultati meritevoli negli studi e più si abbassa il valore del tasso di interesse.

Professionisti e imprese

Questa soluzione, che si rivolge a imprese, ditte individuali, lavoratori autonomi e professionisti, si divide in due categorie: Revolution Imprese e Revolution Professional. Sono presenti diverse offerte che si differenziano per tempi di erogazione del finanziamento e tassi di interesse.
Si può chiedere un prestito, per esempio, per l'acquisto di nuovi macchinari, automezzi necessari per il lavoro, per finanziare programmi di sviluppo e ricerca, per adeguare gli impianti della propria attività alle norme sulla sicurezza o per l'acquisto di spazi pubblicitari e il deposito di brevetti.

  • Fino a 100.000 Euro.
  • Tasso fisso.
  • Fino a 120 mesi per il rimborso.
  • Assicurazione volontaria
  • Si può associare la polizza assicurativa "Continuity", in modo da garantire il rimborso del debito residuo. Il costo mensile è dello 0,028% per la versione Standard e dello 0,020% per quella Basic.

Pensionati e dipendenti pubblici e statali

La garanzia del prestito è ovviamente la pensione o la busta paga, con il sistema della cessione del quinto.

  • Importo illimitato per i pensionati, 104.000 Euro per i lavoratori del settore pubblico.
  • Da 24 a 120 mesi.
  • Tasso di interesse fisso.
  • E' prevista un'assicurazione (obbligatoria) sulla vita.
  • Convenzionato
  • Convenzione con l'INPDAP per la concessione di prestiti a tassi agevolati con due modalità di rimborso, che ne determinano l'interesse: da 24 a 60 oppure da 72 a 120 mesi.

  • Convenzione con l'INPS.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • Guida alle centrali di rischio finanziario

    Quando vi recate in banca, o presso una finanziaria, per chiedere un prestito la vostra affidabilità viene valutata visionando una serie di database che registrano il vostro storico creditizio, comprese eventuali sofferenze e problemi con assegni e carte.

  • Cos'è e come funziona il crowdfunding

    Prende sempre più piede, anche in Italia, questa forma di finanziamento collettivo mirata alla realizzazione di progetti di vario tipo. Ne esistono diverse tipologie, da quelle che prevedono un ritorno economico per gli investitori a quelle per donazioni.

  • Prestiti tra privati: tipologie e legislazione

    Per chi è protestato, cattivo pagatore, oppure disoccupato, senza busta paga e così via, il prestito tra privati può essere un'ottima soluzione, oltre che l'unica, per ottenere credito. Non è nè facile né economico, ma funziona.

  • L'istruttoria creditizia mutuo e finanziamento

    Nel momento in cui si fa richiesta di credito è necessario garantire un reddito e dimostrarsi affidabili agli occhi della banca o finanziaria che sia. Viene fatta un'analisi dello storico creditizio ed una valutazione di sostenibilità del debito.

Altre sezioni