Previsioni sulla quotazione dell'oro nel 2020

L'avvento del Coronavirus ha generato un cataclisma nei mercati finanziari, con le principali economie al mondo che sono state fortemente colpite dai vari lockdown messi in atto per arginare l'epidemia di Covid-19. Le problematiche economiche sono certamente destinate ad aumentare e tutto questo non può che alimentare la ricerca di soluzioni all'esigenza di liquidità e messa in sicurezza del proprio capitale. Dal punto di vista del valore dell'oro tutto questo genera incertezza e volatilità. In questo articolo cercheremo di capire quali possono essere le previsioni sulla quotazione dell'oro nei mesi e negli anni a venire, così da attrezzarci per trarne beneficio. Il contesto, come sappiamo, è molto speculativo e oggi più che mai capire dove sta andando il mercato può essere vincente, dal punto di vista dell'investitore.

Come e perché comprare oro

Prima di passare all'analisi delle opinioni dei principali analisti al mondo sulle previsioni della quotazione dell'oro nel medio e lungo termine, facciamo una sintesi di quelle che sono le ragioni principali di chi investe nel settore e gli strumenti migliori con cui operare.

Il re dei beni rifugio

Quando le cose si mettono male, come in questo periodo a causa di Covid19, qualunque investitore o risparmiatore, piccolo o grande che sia, cerca una soluzione per mettere al sicuro i propri soldi. Investire in un bene rifugio è considerata una strategia vincente da chiunque si occupi di investimenti, ma in effetti la possiamo considerare una semplice questione di buon senso. Come abbiamo spiegato nel nostro articolo di approfondimento su quali sono i beni rifugio migliori, quelli sui cui conviene investire di più, l'oro è certamente, da sempre, il bene rifugio per eccellenza, quello che dà più garanzie di sicurezza nel tempo. Negli ultimi decenni, inoltre, il metallo giallo ha incontrato un notevole utilizzo nell'industria di prodotti tecnologici, generando quindi una forte domanda sul mercato, con tanto di crescita della quotazione. Insomma, comprare oro è una garanzia, soprattutto se lo si fa al momento giusto, quando il valore è in fase di decrescita. Va considerata, infatti, la natura speculativa e la volatilità del settore, che porta chi sa leggere gli eventi non solo a mettere al sicuro il proprio capitale, ma anche a tirarci fuori un buon affare.

Gli strumenti per investire

Un tempo, chi voleva comprare oro aveva poche soluzioni, vale a dire i soliti lingotti e qualche moneta. Oggi le cose sono cambiate ed il mercato si è arricchito di soluzioni alla portata di tutti, dal piccolo risparmiatore che vuole diversificare il suo portafoglio con un prodotto paracadute, al grande investitore istituzionale. Nel nostro articolo su come investire in oro abbiamo elencato le varie opportunità disponibili, che si dividono fondamentalmente in due macro-settori: l'investimento in oro fisico e in quello finanziario. Vediamo una breve sintesi di come funziona l'acquisto di oro o di prodotti finanziari correlati.

Oro fisico

  • Lingotti
  • La soluzione più classica, ma oggi, rispetto al passato, ne esistono di tantissimi tagli diversi, anche di pochi grammi. Questi ultimi sono comodissimi da gestire, in quanto possono essere conservati anche in una semplice cassetta di sicurezza, di cui abbiamo spiegato funzionamento, costi, anonimato e problematiche fiscali e tributarie nell'articolo appena linkato.

  • Orologi preziosi
  • Parliamo naturalmente di quelli interamente in oro o dove il metallo giallo è preponderante. L'acquisto di un orologio di lusso rappresenta un'alternativa molto valida al solito lingotto, ma a condizione di conoscere il settore e soprattutto di essere disponibili a tempi più lunghi per il recupero del capitale investito. Come abbiamo spiegato nel nostro articolo di approfondimento sui migliori orologi da investimento, attenzione ai furbi e soprattutto ai dettagli. Anche una semplice imperfezione, o interventi sulla meccanica, possono inficiare il valore di un orologio di lusso. Insomma, rispetto al lingotto un po' bisogna conoscere il settore, ma il grande affare può essere dietro l'angolo.

  • Monete da investimento
  • Esiste un vero e proprio esercito di appassionati del settore e negli ultimi anni c'è stata una crescita importante del mercato. L'acquisto di monete da investimento presenta delle criticità per chi non è esperto, ma rappresenta certamente un'ottima opportunità per il piccolo risparmiatore. In particolare, una moneta interamente in oro mantiene un valore strettamente legato alla quotazione del metallo giallo ed è la migliore opzione per chi non è un esperto del settore e vuole andare sul sicuro. Come abbiamo spiegato nell'articolo di approfondimento, però, attenzione all'integrità della moneta, quella interamente in oro è molto delicata, perché il valore nel tempo è determinato anche e soprattutto da questo fattore.

Oro finanziario

  • Oro di carta
  • Viene chiamato in questo modo l'insieme dei prodotti finanziari pensati appositamente per permettere l'investimento in oro senza le problematiche legate alla gestione di quello fisico, a partire dal deposito. Ci sono vari prodotti, dai più semplici a quelli più complessi, maggiormente adatti all'esperto del settore. Nell'articolo su come investire in oro linkato all'inizio abbiamo elencato i principali strumenti maggiormente utilizzati, con i pro e i contro di ognuno, almeno secondo la nostra opinione, come Etc ed Etf, futures e opzioni. Ognuno con i suo vantaggi e svantaggi.

  • Titoli del settore aurifero
  • Un modo "di traverso", fateci dire così, per investire nel settore, è quello dell'acquisto di azioni delle aziende del mercato aurifero, in particolare nel campo delle estrazioni. Abbiamo visto quali sono i titoli auriferi migliori su cui investire in un apposito articolo a cui vi rimandiamo per approfondimenti.

  • Fondi comuni di investimento
  • Per chi non vuole pensieri e si fida di un gestore terzo, che può essere anche la propria banca, un'ottima soluzione, ma con i suoi limiti. Come abbiamo spiegato nell'articolo sui fondi comuni d'investimento, i costi e le commissioni di gestione possono inficiare anche del tutto gli interessi generati. Insomma, voi mettete i soldi, il gestore guadagna! Esistono però anche delle piattaforme online che permettono di investire nel settore in totale autonomia, ma è un discorso impegnativo che va seguito di giorno in giorno.

Anche alle Poste

Forse non tutti lo sanno, ma da qualche anno l'oro si può comprare in un ufficio postale qualsiasi. Per i tanti affezionati del postino nazionale si tratta di un'importante novità, a condizione ovviamente che ci sia una reale convenienza, tutta da verificare ma su cui non ci sentiamo di trarre conclusioni. Basta andare in un ufficio qualsiasi sul territorio e chiedere informazioni.

Previsioni sulla quotazione dell'oro

Bene, dopo aver visto quali sono gli strumenti migliori per investire sul metallo giallo, passiamo alla rassegna delle previsioni dei principali analisti del settore su quale sarà l'andamento del valore dell'oro nei prossimi mesi. L'avvento di Covid-19 rappresenta certamente un fattore determinante nelle valutazioni di tutti gli analisti e del resto l'impatto del Coronavirus si è visto già nei primi mesi del 2020.

Il crollo di marzo

Per capire quanto è importante l'avvento di Covid 19 nell'elaborazione di previsioni sulla quotazione dell'oro basta guardarne un qualsiasi grafico dell'andamento del valore nei primi 5 mesi del 2020. A metà marzo, in piena pandemia da Coronavirus, c'è stato un vero e proprio collasso. La ragione è molto semplice. Tanti investitori istituzionali, travolti dal crollo delle borse mondiali, si sono trovati di colpo nella necessità di realizzare liquidità ed hanno quindi dato inizio ad un importante e massiccio stock di vendite, fattore che ha determinato un forte calo della quotazione dell'oro. Sono bastate poche settimane, però, per tornare a valori di alto livello, fino a registrare, a metà maggio dello stesso anno, un rialzo del 13% rispetto all'inizio del 2020. Sconvolgimenti, ma a cui chi conosce il mercato del settore è abituato, sia per la natura speculativa del metallo giallo che per la sua naturale tendenza a seguire il corso degli eventi.

WisdomTree Investments

Il fondo americano WisdomTree Investments, con sede a New York, ha elaborato le sue previsioni sull'andamento della quotazione dell'oro nei prossimi mesi partendo dalla importante domanda registrata nel mese di maggio. Il fondo americano vede nella forte incertezza economica che certamente riguarderà tutto il 2020, la ragione per cui gli investitori, parliamo di quelli istituzionali soprattutto, ma non solo, vedono nell'acquisto di oro la soluzione migliore per coprire i ribassi degli asset ciclici, come ad esempio le azioni, previsti per tutto il 2020. Del resto, le previsioni negative sull'economia mondiale, sempre a causa di Covid-19, sono state confermate anche dal Fondo Monetario Internazionale e dalle analisi dei principali istituti bancari al mondo. Tutti gli attori in gioco concordano, nelle loro opinioni, sulla previsione di un forte crollo del prodotto interno lordo globale, così come dei consumi, frutto della disoccupazione generata dal Coronavirus. Insomma, i problemi dell'economia mondiale stanno portando ad una forte richiesta d'oro sul mercato e questo andamento dovrebbe continuare almeno fino alla fine del 2020.

Il rischio inflazione

Sempre WisdomTree Investments considera probabile una decisa inflazione del valore delle monete più importanti, a causa delle politiche di espansione attuate dalle banche centrali, prima fra tutte quella americana, la Fed, che hanno messo in circolo grandi quantità di denaro. Il lockdown, imposto un po' in tutto il mondo, ha causato uno stop all'economia senza precedenti, dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi. L'enorme immissione di valuta sul mercato non potrà che generare una importante inflazione che gli analisti si aspettano nel 2020, quando l'economia ricomincerà, secondo le previsioni, a correre intorno ai valori pre Covid-19. Ovvio, quindi, che gli investitori cerchino un'alternativa al denaro investendo in un bene rifugio, con l'oro ovviamente al primo posto. Anche perché c'è sempre il pericolo incombente di una seconda ondata del Coronavirus, con il rischio di dover immettere ancora valuta sul mercato, accentuando l'inflazione già prevista. Sempre in America è alto il rischio di fallimento di tante aziende, con relativi problemi sulle borse mondiali, ancora uno stimolo in più per rifugiarsi nelle certezze dell'oro. Insomma, l'ondata di acquisti di metallo giallo cominciata a metà maggio è destinata a protrarsi per parecchi mesi, con conseguente sostegno al valore dell'oro ed alla sua quotazione sul mercato.

Gli altri metalli preziosi

Per quanto sia il più importante di tutti, non esiste solo l'oro tra i metalli pregiati. Anche l'argento, il platino ed il palladio hanno subito una forte diminuzione della quotazione sul mercato a marzo 2020, ma per ragioni diverse. Parliamo di metalli dalla natura strettamente industriale, che hanno risentito moltissimo del crollo della produzione e quindi della richiesta sul mercato. L'unico che, notoriamente, ha una stretta correlazione con l'oro è l'argento, che infatti, anche se in misura minore, ha seguito a maggio l'impennata del valore del metallo giallo, cosa che dovrebbe avvenire anche nei prossimi mesi. Platino e palladio dipendono strettamente dalla produzione industriale e, considerando che la domanda rimarrà bassa per tutto il 2020, probabilmente, se ne riparla l'anno prossimo. La fine del lockdown, in Italia come nel resto del mondo, non sta portando ad una esplosione dei consumi, anche perché sono milioni le persone che si sono ritrovate di colpo senza un lavoro, oltre alla paura del futuro che porta naturalmente ad una maggiore propensione al risparmio, quindi meno consumi e, di conseguenza, meno produzione industriale.

Gli altri analisti

Più o meno tutti concordano sul fatto che per l'intero 2020 la domanda di oro rimarrà alta, con conseguenze importanti sul valore della quotazione. È l'opinione di Ubi Top Private, che prevede per la fine dell'anno valori record del prezzo dell'oro, vicini ai 1.800 dollari l'oncia. Addirittura, la svizzera Unione Bancaire Privée (UBP) va oltre e scommette sui 1.900 dollari a dicembre 2020, pronosticando uno scenario fortemente favorevole all'oro, grazie proprio alla sua natura di bene rifugio, particolarmente allettante in un momento come questo. La stessa UBP, però, non si espone sul 2021, dando ragione a chi vede troppa volatilità sui mercati per esprimere valutazioni finanziarie. Anche in questo caso, la possibilità di una seconda ondata del Coronavirus è un fattore dirimente, che non permette di fare previsioni che vadano oltre i 6, 7 mesi.

Il fattore dollaro

Un'altra considerazione che va fatta riguarda il valore del dollaro. Il crollo delle borse mondiali a marzo, aprile 2020 ha portato moltissimi investitori a puntare sulla moneta americana, vista come un vero e proprio bene rifugio. Questo fenomeno ha spinto il valore del dollaro rispetto all'euro, su cui si è rafforzato, rispetto ai mesi precedenti. Va detto però che l'enorme immissione di denaro della Fed, attuata a marzo e aprile, secondo numerosi analisti porterà ad un ridimensionamento del valore del dollaro, fattore di cui bisogna necessariamente tener conto, nel momento in cui si valuta quale potrà essere la quotazione dell'oro nei prossimi mesi, visto che il metallo giallo viene prezzato proprio in dollari.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • Le CACs, le clausole di azione collettiva sul debito pubblico

    I Titoli emessi dallo Stato italiano sono caratterizzati, in parte, dall'applicazione delle cosiddette CACs, le clausole di azione collettiva. Vediamo in che cosa consistono e le tante cose che cambiano per le garanzie dell'investitore.

  • Cos'è e come funziona il bail-in bancario

    Una direttiva europea può imporre ai creditori di un istituto di credito in difficoltà l'obbligo di partecipare al suo salvataggio. Chiunque possiede azioni, obbligazioni, conti correnti o conti deposito, rischia i propri risparmi.

  • Fattore di rischio di BoT, BTp e Conti deposito

    In un momento di incertezza finanziaria come questo, causa Coronavirus, chi ha in portafoglio titoli di Stato si chiede se gli convenga venderli o aspettare tempi migliori. Le variabili in gioco sono tante e di natura diversa.

  • Valute extra europee - La classifica dell'affidabilità

    Puntare sulla moneta giusta può regalare belle soddisfazioni e rendimenti ben superiori a molte altre soluzioni disponibili per far fruttare il nostro capitale. Si può investire da soli o rivolgersi ad operatori specializzati.

Altre sezioni