Pensionline Genertellife per integrare la pensione

Nonostante si parli quasi sempre dell'età necessaria a raggiungere l'agognato traguardo, e degli anni di contributi necessari, il vero problema però è in effetti un altro: quanto varrà la propria pensione. La spesa per l'integrazione dell'assegno previdenziale è una realtà molto diffusa all'estero, diversamente dall'Italia. Comunque, l'esigenza di fare qualcosa, pena il tracollo del reddito disponibile, esiste, quindi vediamo una delle soluzioni possibili al problema.

Pensionline Genertellife

Parliamo ancora di Generali, come abbiamo già fatto con Valore Pensione, un interessante prodotto che mette a disposizione due strumenti finanziari, anche mixati tra loro, a seconda del fattore di rischio che si è disposti ad accettare. Questa volta, invece, ci occupiamo di Pensionline, un prodotto GenertelLife, con cui è possibile costruire un fondo pensione complementare senza bisogno di essere esperti di finanza. Prima di procedere ricordiamo che esiste anche la soluzione polizza vita, assimilabile per molti versi ad un prodotto di previdenza complementare, soprattutto nel caso di alcune formule ampiamente utilizzate, come abbiamo spiegato nell'articolo linkato. Vediamo le caratteristiche principali della soluzione Pensionline Genertellife.

Obiettivo flessibilità

La caratteristica fondamentale di Pensionline è la flessibilità, sia nel versamento mensile che nella decisione su come verranno investiti i propri risparmi. Inoltre non sono previsti costi di entrata e di intermediazione, ma ne parleremo, e si gestisce completamente anche online o al telefono. In effetti, osservando la campagna di marketing di Pensionline, si capisce immediatamente l'intenzione di Generali di puntare proprio sulla gestione personalizzata di questo prodotto per integrare la pensione. Questo è un aspetto fondamentale e certamente vincente in un prodotto di questo tipo, di cui però vanno valutati attentamente i costi di gestione. Bene, diamo un'occhiata alle caratteristiche principali di Pensionline Genertellife, poi vedremo il capitolo destinato proprio ai costi di gestione.

  • Versamento nel fondo pensione integrativa
  • Pensionline Genertellife permette di gestire in totale autonomia e con un ottimo grado di flessibilità la quota versamento. Il cliente può decidere quanto e quando versare, sulla base delle sue necessità e possibilità. Non esiste una quota fissa da versare, che rappresenterebbe un onere fisso, ma si può decidere di investire nel fondo pensione complementare solo quanto effettivamente disponibile. Inoltre, non è obbligatorio fare versamenti con cadenza mensile. Semplicemente, si investe sul fondo solo nel momento in cui si può o si vuole.

  • Scelta tra rendita vitalizia e capitale
  • Al momento di percepire la pensione il cliente Pensionline Genertellife può decidere tra due soluzioni diverse: rendita vitalizia o versamento del capitale, come specificato, nella misura prevista dalla legge. Anche da questo punto di vista la soluzione per una pensione integrativa di Generali garantisce un buon grado di flessibilità.

  • L'investimento è completamente personalizzabile
  • La creazione del proprio fondo pensione complementare può essere effettuata investendo o nel Fondo LVA Azionario Previdenza oppure nella Gestione Separata Previdenza Concreta. Inoltre, si può attivare gratuitamente l'opzione Life Cycle, un sistema che gestisce in autonomia e dinamicamente il capitale investito, garantendo il rendimento annuo migliore. L'investimento può essere monitorato online ed il sistema effettua anche un calcolo automatico sulla base del profilo di rischio e del tempo mancante alla pensione. Se si investe, invece, in una delle due soluzioni di cui sopra, senza quindi attivare l'opzione Life Cycle, si può effettuare lo switch gratuito da un fondo all'altro dopo un anno di adesione alla polizza Pensionline Genertellife, oppure dall'ultimo switch effettuato. Questo permette di gestire il proprio investimento sulla base del rendimento del Fondo LVA o della Gestione Separata Previdenza Concreta.

  • Gestione Separata Previdenza Concreta
  • Per la massima sicurezza del proprio investimento questa è la soluzione proposta da Generali con Pensionline Genertellife. In questo caso i propri contributi verranno gestiti sequendo una politica di investimento mirata alla prudenza, quindi alla sicurezza del capitale, garantendo comunque stabilità dei rendimenti. Il profilo di rischio è basso, quindi si può stare sufficientemente tranquilli. Per quanto riguarda i rendimenti, Generali dichiara i seguenti, negli ultimi 5 anni (al netto di commissioni e oneri fiscali):

    20182019202020212022
    1,88%1,76%1,67%1,87%1,51%
  • Deduzione dal reddito imponibile
  • Come tutte le pensioni integrative, Pensionline Genertellife permette di dedurre dal reddito imponibile i versamenti effettuati, con un massimo, come molti sapranno, di 5.164,57 euro.

  • Nessun costo
  • Durante l'intero periodo di versamenti non vengono applicati costi d'entrata e di intermediazione. Questo significa che verrà investito il 100% di quanto versato. Ovviamente, ne parleremo successivamente, esistono altri costi che vedremo a breve.

Costi di Pensionline Genertellife

Nel prospetto informativo sui costi di Pensionline Generali divide la questione in costi in fase di accumulo e di erogazione, proponendo anche una tabella con l'Indicatore Sintetico dei Costi (ISC). Ovviamente, tutti i dati che riporteremo si riferiscono ai costi di Pensionline al momento della realizzazione di questo articolo. Per quanto cerchiamo sempre di aggiornare i nostri articoli, il lettore si renderà facilmente conto che non è possibile aggiornare centinaia di pagine di un sito in tempo reale, quindi vi invitiamo comunque a verificare i costi di Pensionline sul sito di GenertelLife.

L'Indicatore Sintetico dei Costi (ISC)

Per dare un'idea dei costi di gestione di Pensionline Genertellife, Generali fa riferimento ad un aderente-tipo che versa un contributo annuo di 2.500 euro. Il tasso di rendimento ipotizzato è del 4% annuo e vengono presi in considerazione 4 diversi periodi di partecipazione nella forma pensionistica complementare. Sintetizzando, ma vi invitiamo ad informarvi sul sito Pensionline Genertellife perché questi dati possono cambiare nel tempo, se si investe nella Gestione Separata il rendimento effettivamente attribuito all'aderente al piano viene decurtato dell'1,40%, con un incremento dello 0,01% per ogni 0,10% di rendimento della Gestione Separata superiore al 4,00%. Se invece si investe nel Fondo LVA Azionario Previdenza, il costo dell'operazione corrisponde all'1,00% annuo, prelevato settimanalmente dal patrimonio a titolo di commissione di gestione. Durante la fase di accumulo non ci sono ulteriori costi, se non una cifra fissa una tantum di 20,00 euro per spese relative alla prestazione erogata in forma di "Rendita Integrativa Temporanea anticipata" (R.I.T.A.). Va detto, però, che un piccolo codicillo appena visibile avverte che sul patrimonio possono gravare altre spese (legali e giudiziarie, imposte e tasse, oneri di negoziazione, contributo di vigilanza, compenso del responsabile del fondo). Non viene specificato a quanto possono ammontare questi costi e se sono eventuali o sempre dovuti. In fase di erogazione, quando si accederà effettivamente al pagamento della pensione integrativa, è presente un costo per spese di pagamento rendita pari allo 0,9% delle rate di rendita.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • RCA scaduta - Cosa succede, copertura e sanzioni

    Ormai si è fatta molto più difficile la vita per chi circola con l'assicurazione auto scaduta. Un sistema di telecamere distribuito in tutta Italia controlla la regolarità del mezzo incrociando il numero della targa con un database apposito.

  • Generali Pay Per Use, l'assicurazione auto a km

    Alla continua ricerca di soluzioni per risparmiare qualcosa, vista la situazione generale, non sono pochi coloro che si rivolgono a formule di questo tipo. A certe condizioni i vantaggi possono essere anche importanti e significativi.

  • Come risparmiare sull'RC auto e moto

    Spesso tendiamo a fidarci incondizionatamente dell'agenzia con cui abbiamo un rapporto duraturo e siamo convinti che quella è la soluzione giusta per noi. Niente di più sbagliato, si può impattare sul costo della polizza assicurativa.

  • SaraFree, la polizza per chi usa poco l'automobile

    Diamo un'occhiata ad un prodotto di Sara piuttosto pubblicizzato che può essere una buona occasione per risparmiare qualcosa sul costo dell'RCA, almeno per chi l'automobile la usa poco e vuole spendere meno.

Altre sezioni