Cos'è la classe di merito CU e come verificarla online

Nel calcolo del costo della RC auto rientrano molti fattori, ma sarebbe meglio chiamarli parametri. Il più importante è la classe di merito (CU), che viene determinata dallo storico del titolare della polizza assicurativa. Nel corso dell'articolo vedremo cos'è la classe di merito, come funziona, come ottenerla, la tabella con il numero di sinistri che determina l'assegnazione ed anche le varie classi di merito relative a diversi soggetti contraenti la polizza assicurativa RC auto.

Cos'è la classe di merito universale

Per le compagnie assicurative "targhettizzare" i clienti permette di ottimizzare la spesa, vale a dire l'insieme dei rimborsi in caso di sinistro. Valutare il grado di affidabilità di un'automobilista era quindi una necessità che l'Isvap, l'Istituto per la Vigilanza delle Assicurazioni, ha concretizzato nel 2005 con le cosiddette CU, le classi di merito universali. Tutte le compagnie assicurative valutano i clienti che stipulano una polizza RC auto allo stesso modo, facendo riferimento agli stessi parametri e creando di conseguenza un sistema omogeneo di valutazione dell'affidabilità di un automobilista. Il costo della polizza per l'assicurazione auto dipenderà in maniera determinante dalla classe di merito, anche se naturalmente ogni compagnia applica poi le sue tariffe. A questo proposito vi invitiamo alla lettura del nostro articolo di approfondimento su come risparmiare sull'RCA. Non aspettatevi miracoli, ma con un po' di attenzione ed impegno si può certamente diminuire il costo dell'RC auto.

Il livello di sinistrosità

La classe di merito si basa sullo storico dell'automobilista, che determina il livello di sinistrosità dello stesso. La classe di merito universale è legata ad un Bonus/Malus che assegna un valore al contraente la polizza assicurativa e ne stabilisce quindi il livello contributivo. Le compagnie considerano un cosiddetto "periodo di osservazione", vale a dire un arco di tempo in cui viene valutata la condotta dell'automobilista. Se durante questo periodo di osservazione l'automobilista non è incorso in sinistri, in incidenti, la classe di merito si abbassa e con essa il costo della polizza per l'assicurazione RC auto. Se invece ci sono stati sinistri, allora la classe di merito aumenta e di conseguenza anche il costo della polizza. Va detto, comunque, che le compagnie assicurative possono aggiungere al sistema della classe di merito (CU) anche delle proprie regole, in genere quando esiste uno storico nel rapporto tra assicurato e compagnia assicurativa.

L'attestato di rischio (ATR)

Per legge, le compagnie assicurative devono compilare un documento, il cosiddetto "attestato di rischio" (ATR). Questo documento riporta l'esito degli ultimi cinque anni assicurativi, quindi il numero degli eventuali sinistri a cui si è andati incontro. Nell'attestato di rischio deve essere indicata sia la classe di merito universale, quindi quella CU, che quella interna. Inoltre, la compagnia ha anche l'obbligo di legge di depositare l'attestato di rischio. Questo perché l'assicurato ha la possibilità di cambiare compagnia e per legge la vecchia compagnia deve depositare presso la nuova filiale dell'assicurato RCA l'attestato di rischio, che rappresenta a tutti gli effetti uno storico dell'automobilista. Come abbiamo spiegato nell'articolo appena linkato, cambiare compagnia assicurativa è certamente un modo per risparmiare sul costo dell'RC auto. Troppo spesso, infatti, ci si fida dell'azienda e della filiale con cui abbiamo un rapporto storico, ma questo può anche portare la controparte, che fa il suo mestiere, ad approfittare della situazione.

Come funziona la classe di merito

Dopo aver visto cos'è, adesso vediamo come funziona la classe di merito. Mostreremo anche la tabella che fa capire come funziona il sistema e quindi sulla base di quali parametri si viene inseriti in una classe di merito piuttosto che in un'altra.

Il sistema di assegnazione CU

Per legge le classi di merito per l'RC auto sono 18. Come abbiamo spiegato in precedenza, la prima classe è considerata quella più virtuosa, che quindi comporta un costo più basso dell'assicurazione auto. Chi si assicura per la prima volta, come i neopatentati, viene inserito nella classe 14, a meno che si avvalga della legge Bersani, che dà la possibilità di assicurare un nuovo veicolo nella stessa classe di appartenenza di un componente del nucleo famigliare. Una legge per consentire alle famiglie di risparmiare sul costo dell'RC auto. Tornando al sistema di assegnazione della classe di merito CU: la nuova classe viene calcolata ogni dieci mesi, così da dare la possibilità all'assicurato di conoscere la sua nuova classe di merito due mesi prima della scadenza della polizza. Se in questo periodo non ci sono stati sinistri, si scende di livello. Al contrario, se si è incorsi in un sinistro, allora la classe di merito sale. Vedremo a breve la tabella che mostra con molta chiarezza il meccanismo dell'assegnazione CU della classe di merito. A questo proposito è fondamentale la corretta compilazione del modulo CID, CAI, BLU, quindi vi invitiamo alla lettura dell'articolo di approfondimento sulla compilazione di questo importante documento in caso di sinistro. Si può evitare la componente malus, quella che fa aumentare la classe di merito universale e quindi il costo della polizza, ma solo per incidenti di lieve entità e se previsto dal contratto. Semplicemente, si paga l'importo liquidato dalla compagnia e si evita l'inserimento del sinistro nel proprio ATR, l'attestato di rischio. Ovviamente va soppesata la spesa e quindi va capito se il gioco vale la candela.

La tabella delle classi di merito CU

Passiamo alla tabella che mostra come funziona il sistema di assegnazione della classe di merito CU. Semplicemente, viene calcolato il numero di sinistri in cui è incorso l'automobilista e quindi viene stabilito il codice CU che assegna la classe di merito, come abbiamo detto ogni dieci mesi. Le celle a destra di CU indicano il numero di incidenti, di sinistri, registrati nell'attestato di rischio.

CU01234+
1136912
21471013
32581114
43691215
547101316
658111417
769121518
8710131618
9811141718
10912151818
111013161818
121114171818
131215181818
141316181818
151417181818
161518181818
171618181818
181718181818

Verifica della classe di merito

Vediamo adesso come verificare la classe di merito universale CU in cui siamo inseriti, ovviamente mediante la visualizzazione dell'attestato di rischio a noi associato. La procedura più veloce per la verifica della classe di merito prevede la consultazione online, ma esistono varie modalità che andiamo ad elencare.

  • Tramite targa
  • Sul sito Ania, l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, dalla targa delle propria automobile è possibile risalire alla classe di merito che ci è stata assegnata.

  • Sito internet dell'assicurazione
  • Ormai tutte le compagnie assicurative prevedono la possibilità per i loro clienti di accedere ad un'area personale, dove si potrà velocemente controllare la propria classe di merito.

  • Invio da parte della compagnia assicurativa
  • Entro 30 giorni dalla scadenza della polizza la propria compagnia assicurativa invia per e-mail l'attestato di merito aggiornato.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • Previdenza complementare con Valore Pensione di Generali

    Oggi ci occupiamo della proposta Generali Assicurazioni per la pensione integrativa, viste anche le fosche previsioni degli analisti sul futuro della previdenza, soprattutto per i giovani, che prevedono un crollo del valore della pensione.

  • Come funzionano le polizze assicurative sulla vita

    Vediamo cos'è un'assicurazione sulla vita e quali sono gli elementi da conoscere per scegliere la migliore, naturalmente sulla base delle proprie esigenze e caratteristiche. I soggetti coinvolti, modalità contrattuali, disdetta, riscatto e detrazione.

  • Il risarcimento diretto per la liquidazione danni

    Vediamo come funziona la disciplina giuridica che da la possibilità di richiedere il rimborso dei danni subiti in un incidente stradale direttamente alla propria compagnia assicurativa. Ci sono requisiti necessari e campi di esclusione.

  • Tutte le polizze assicurative Agos

    Sono disponibili vari prodotti a copertura di infortuni, perdita del posto di lavoro, ricovero ospedaliero, problemi con l'automobile, danni alla propria abitazione e così via. I piani assicurativi possono essere adattati ad ogni esigenza.

Altre sezioni