SaraFree, la polizza per chi usa poco l'automobile

Roba per ricchi

Senza alcun dubbio una delle cose più banali da dire di questi tempi è che l'automobile ormai è diventata un vero e proprio lusso. E questo è vero non solo per quanto riguarda l'acquisto, vista la difficoltà di avere un prestito e, nel caso in cui invece fosse possibile, il costo degli interessi richiesti da banche e finanziarie, in discesa certo, ma sempre importanti, nell'insieme.
Il povero automobilista è gravato infatti da due costi non indifferenti: il carburante e l'assicurazione. Non ne parliamo poi dei vari costi di gestione tra bolli, tagliandi, gomme e così via. Tralasciamo il discorso del costo del carburante visto che tutti ovviamente sappiamo come stanno le cose e passiamo invece all'argomento del giorno: la benedetta o maledetta, a seconda di come la si voglia mettere, RCA.

Varie riforme per abbassare i prezzi

Nel corso degli scorsi anni un po' tutti i Governi hanno cercato di riformare il settore assicurativo con l'obiettivo di diminuire il costo delle polizze. Va detto che qualche piccolo risultato si è ottenuto, ma fino ad un certo punto. Il costo per assicurare auto e moto in Italia è comunque tra i più alti in Europa.

Si cercano le offerte per risparmiare

Intanto però sono tanti i cittadini che cercano di risparmiare un po' su un costo oggettivamente importante, approfittando magari di offerte o soluzioni particolari, a seconda ovviamente delle esigenze di ognuno. Ecco, oggi ci occupiamo di un prodotto forse non adatto all'agente di commercio, che si muove in macchina ogni giorno, ma che a chi non fa molti chilometri all'anno potrebbe risultare vantaggioso.

SaraFree

Bene, vediamo in che consiste l'offerta. Per sintetizzarne al meglio la caratteristica principale ci viene incontro lo slogan usato nella campagna pubblicitaria di questo prodotto: "meno guidi, meno paghi". Ecco, il senso finale è di essere un prodotto dal costo variabile, in pratica una polizza a consumo. Meno guidi e meno paghi.
Riassumiamone le caratteristiche principali, così ci facciamo un'idea della situazione, poi vedremo la nostra opinione sulla convenienza o meno di SaraFree.

Come funziona

  • Si paga per quanto si usa
  • Il costo di SaraFree è determinato da quanto effettivamente si usa l'automobile. Se poi si fanno meno di 10.000 km allora è possibile un risparmio fino al 50% del costo di una normale polizza. Certo, 10.000 km sono proprio pochini in un anno, ma ci possono essere situazioni di questo tipo. Tutti i giorni leggiamo sui giornali del successo della bicicletta elettrica. Pensare che tutti siano appassionati dei pedali e dell'attenzione all'ambiente fa ridere, oggettivamente. La verità è che ormai il prezzo dei carburanti ha reso la vita impossibile a molti che, a questo punto, per andare al lavoro si attrezzano con soluzioni alternative, almeno quando c'è la bella stagione.

  • All'inizio solo un anticipo
  • Al momento della firma del contratto il cliente versa solo un anticipo e in SaraFree sono inclusi 4.000 km. Superati i chilometri inclusi il cliente paga i successivi percorsi ogni 3 mesi. Il pagamento può essere effettuato con carta di credito, non con prepagate, o con addebito sul conto corrente.

  • Il sistema satellitare te lo danno loro
  • Il controllo dei chilometri percorsi avviene mediante l'utilizzo di un sistema satellitare che, se non già presente sul mezzo, viene offerto da Sara Assicurazioni in comodato d'uso e senza nessun costo, nè di installazione nè di gestione. Naturalmente può essere utilizzato anche per localizzare il veicolo in caso di furto. In più è presente una pagina web dedicata a SaraFree che il cliente potrà utilizzare per controllare la percorrenza e altri dati statistici.

  • Opzioni disponibili
  • Volendo allargare il discorso si possono aggiungere a SaraFree anche le Garanzie Furto e Rapina con un risparmio di più del 50% rispetto al costo normale e con copertura integrale del danno.

  • Si diventa soci ACI
  • Chi stipula un contratto SaraFree diventa automaticamente socio ACI e quindi ha a disposazione una serie di servizi: Assistenza e sicurezza per il veicolo e il conducente e altri vantaggi, come lo sconto del 30% per l'acquisto di un corso di guida sicura che viene svolto all'autodromo di Vallelunga.

  • Massimi km all'anno
  • Il massimo numero di chilometri percorribili all'anno è 16.000, ma questo dato può cambiare a seconda dell'offerta, quindi vi invitiamo a controllare sul sito di SaraFree.

Protezione veicolo

  • Incendio, furto o rapina
  • Il rimborso avviene sia se non si trova più l'automobile, insomma se ve l'hanno rubata, sia in caso di danneggiamento per tentato furto.

  • Garanzia di rimborso
  • Anche nel caso in cui si abbia torto, Sara Assicurazioni garantisce il risarcimento danni della propria auto. Nel caso di risarcimento diretto SaraFree eroga fino ad un massimo di 5.000 euro senza franchigia. Se volete più informazioni su come funziona il risarcimento diretto per la liquidazione danni cliccate sul link.

  • Kasko collisione
  • Nel caso in cui sia avvenuta una collisione con un altro veicolo e quest'ultimo sia stato identificato, la copertura viene estesa all'intero valore dell'automobile.

  • Garanzia cristalli
  • SaraFree rimborsa la riparazione di un parabrezza o di un finestrino senza bisogno di anticipare nulla. La riparazione verrà effettuata presso un centro convenzionato con Sara Assicurazioni.

  • Eventi particolari
  • Siete garantiti da danni causati da eventi speciali, come possono essere un atto vandalico o un qualunque evento metereologico.

  • Globale complementari
  • Vengono rimborsate operazioni come il rispristino degli airbag e delle cintura di sicurezza, in caso di tamponamento, oppure cose come il recupero dei punti della patente con un corso specifico.

Protezione persona

  • Infortunio del conducente
  • Protegge anche da infortuni in "situazioni di fermo", come può essere il caso in cui si sia subito un danno dopo essere scesi dall'auto per cambiare una ruota o per valutare il danno subito dopo una collisione con un altro veicolo o con un oggetto qualsiasi.

  • Assistenza legale
  • Rimborsa le spese del proprio legale.

Finanziamenti Agos

Sara Assicurazioni mette a disposizione la sua partnership con Agos per pagare SaraFree in dieci rate. Si tratta, nella sostanza, di un finanziamento per la polizza RCA. Se volete informazioni aggiuntive sui finanziamenti Agos vi rimandiamo a questa pagina.

La nostra opinione

Preso atto che notizie sul costo di anche un solo metro percorso in più nemmeno a parlarne, e la cosa è un po' preoccupante, onestamente, SaraFree può essere una soluzione solo per chi l'automobile la usa veramente poco. In questo caso il risparmio ci può essere, anche se sul sito del prodotto di costi non se ne parla nemmeno lontanamente. Quindi, tutto da verificare andando ad informarsi personalmente. Comunque, se dell'automobile se ne fa un uso sporadico, certamente la soluzione di una polizza RCA a chilometraggio, come SaraFree, può essere conveniente. Il problema, lo ripetiamo, è cosa succede se si va oltre i chilometri inclusi.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • Come funzionano le polizze assicurative sulla vita

    Vediamo cos'è un'assicurazione sulla vita e quali sono gli elementi da conoscere per scegliere la migliore, naturalmente sulla base delle proprie esigenze e caratteristiche. I soggetti coinvolti, modalità contrattuali, disdetta, riscatto e detrazione.

  • RCA scaduta - Cosa succede, copertura e sanzioni

    Ormai si è fatta molto più difficile la vita per chi circola con l'assicurazione auto scaduta. Un sistema di telecamere distribuito in tutta Italia controlla la regolarità del mezzo incrociando il numero della targa con un database apposito.

  • Generali Pay Per Use, l'assicurazione auto a km

    Alla continua ricerca di soluzioni per risparmiare qualcosa, vista la situazione generale, non sono pochi coloro che si rivolgono a formule di questo tipo. A certe condizioni i vantaggi possono essere anche importanti e significativi.

  • Una pensione integrativa molto flessibile da Generali

    Il vero problema dei futuri pensionati italiani sarà il valore del loro assegno rispetto all'ultimo reddito realizzato. Per molti questa è una certezza, ecco perchè è necessaria una integrazione, almeno per chi se lo può permettere.

Altre sezioni