Mediobanca Sintesi in euro e dollari - Tanto rischio e tasso variabile

Similitudini e differenze

Due prodotti, entrambi con scadenza 2021, che si distinguono per valuta di emissione, ma ne parleremo in seguito. Entrambe sono caratterizzate da un primo anno a tasso fisso, ormai andato, al momento della scrittura di questo articolo, successivamente 7 anni a tasso variabile, quest'ultimo calcolato sulla base dell'andamento dell'indice Eurostoxx50 per l'obbligazione in euro, S&P500 per quella in dollari. Qualcuno stocerà il naso, ed in effetti il titolo i suoi rischi, come è ovvio, li presenta.
E' bene precisare che la "quota" fissa, l'interesse che le obbligazioni hanno pagato il primo anno, prevedeva un 5% nel caso dell'obbligazione in euro, il 6% se parliamo invece di quella in dollari.

7 anni pericolosi

Entrando nello specifico, la durata complessiva dei due bond è di 8 anni, di cui come abbiamo detto il primo con un rendimento garantito, mentre nei successivi 7 pagano un interesse legato all'andamento di un indice azionario.
Insomma, un investimento piuttosto rischioso, in cui il ritorno iniziale garantito sembrava mirato per lo più alla pubblicità, al marketing, ma nel computo generale era comunque poca cosa.

Mediobanca Sintesi In Euro e In Dollari

Bene, preso atto che stiamo parlando di due prodotti con una percentuale di rischio a parere di chi scrive veramente molto elevata vediamo le caratteristiche salienti delle due obbligazioni in oggetto.

In Euro 2013/2021

ISINIT0004924004
Lotto minimo1.000 Euro
Scadenza21/11/2021
Prezzo di collocamento100
Rendimento1° anno fisso (5%), 7 anni in base all'andamento dell'indice Eurostoxx50
Metodologia tasso variabileIl 6% annuo se il valore di riferimento finale dell'indice Eurostoxx50 è uguale o superiore a quello iniziale. Se il riferimento finale è inferiore a quello iniziale... ciao, ne riparliamo la prossima volta!
Pagamento cedola6 mesi
RimborsoData di scadenza
RatingBBB+
Mercato di riferimentoMOT

In USD 2013/2021

Vediamo ora i dati principali di Mediobanca Sintesi in dollari statunitensi.

ISINIT0004924046
Lotto minimo2.000 USD
Scadenza21/11/2021
Prezzo di collocamento100
Rendimento1° anno fisso (6%), 7 anni in base all'andamento dell'indice S&P500
Metodologia tasso variabileLe stesse caratteristiche dell'obbligazione in euro ma con la differenza dell'indice di riferimento, in questo caso S&P500, e dell'interesse annuo, quì del 6,5%
Pagamento cedola6 mesi
RimborsoData di scadenza
RatingBBB+
Mercato di riferimentoMOT

Opinione generale

Che dire, quì parliamo di rischio allo stato puro, e non solo per la subordinazione ad un indice azionario, ma ancora di più a causa della lunga scadenza, che, oggettivamente, non offre nessuna possibilità di fare previsioni. A mio parere queste due obbligazioni possono interessare solo chi ama il rischio.

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • Unicredit S.p.A. 2012-2018 Tasso Fisso BancoPosta 6.10

    Obbligazione abbastanza indecifrabile. Il rendimento è ottimo, ma la situazione dell'istituto di Piazza Cordusio, alle prese con capitalizzazioni e cessioni, potrebbe cambiare le carte in tavola ed azzerare le buone premesse generali.

  • Banca IMI in dollari ed euro

    Diamo un'occhiata alle due nuove obbligazioni emesse proprio in questi giorni. Presentano in comune la scadenza, a 7 anni, ma una è in dollari statunitensi, l'altra in euro. Confrontiamole.

  • L'interessante Lloyds TSB Bank Subordinated TF+TV

    Diamo un'occhiata ad una obbligazione piuttosto allettante in quanto a rendimento. Il titolo in questione offre un tasso di interesse fisso più uno variabile e l'emittente da buone garanzie.

  • L'investimento in debito pubblico africano

    Rispetto al passato la fiducia verso i paesi africani aumenta. C'è meno instabilità politica e gli investimenti esteri diretti crescono a doppia cifra, a differenza di quanto accade nel resto del mondo. Certo, i problemi non mancano.

Altre sezioni