Cos'è la Carta Famiglia 2018 e come funziona

Il 2018 porta con sé importanti novità per le famiglie numerose, in particolare quelle con almeno tre figli minori a carico, grazie alla nuova Carta famiglia e ad una serie di incentivi, sconti, bonus e agevolazioni. Nel corso dell'articolo vedremo cos'è la carta famiglia 2018, come funziona, quali sono i vantaggi e i requisiti Isee per ottenerla e ovviamente come e dove richiederla.
In effetti questa agevolazione era stata introdotta dalla Legge si Stabilità 2016, che prevedeva una serie di aiuti economici alle famiglie numerose con almeno tre figli minori a carico, attraverso la concessione di tutta una serie di bonus, aiuti e incentivi, con la possibilità di ottenere sconti e agevolazioni nei negozi convenzionati che aderiscono all'iniziativa. Il nuovo bonus per famiglie numerose a basso reddito è diventato però operativo solo nel 2018, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 9 gennaio dello stesso anno.
La nuova legge per famiglie numerose dà la possibilità di richiedere una carta per ottenere sconti su beni alimentari e di prima necessità, servizi (sia pubblici che privati), trasporti pubblici e tutta una serie di agevolazioni, bonus, aiuti e sovvenzioni per chi ha almeno tre figli a carico nel 2018. La domanda va presentata presso il Comune di residenza da uno dei due genitori e richiede naturalmente dei requisiti necessari per fare richiesta. Prima di proseguire con l'argomento di oggi vi consigliamo il nostro articolo sui Bonus Famiglia, dove elenchiamo tutti i contributi e gli aiuti a chi ha figli ma ha un reddito basso, oppure vive una situazione di disagio o povertà.
Bene, vediamo cos'è la Carta famiglia, quali sono i vantaggi e le agevolazioni previste, come si fa la domanda per ottenere i contributi per famiglie numerose con almeno tre figli minori a carico e un reddito Isee basso, quali sono gli sconti previsti e per quali tipologie di prodotti e naturalmente quali sono i requisiti per ottenerla, quindi chi ne ha diritto.

Cos'è la Carta famiglia 2018

La Legge per famiglie numerose prevede una serie di bonus per chi ha almeno 3 figli minori a carico, in pratica un sostegno, un aiuto per famiglie numerose a basso reddito. Prevede incentivi, agevolazioni, bonus e vari benefici sia nell'utilizzo di servizi che nell'acquisto di beni, con l'ausilio di negozi convenzionati che partecipano a questa iniziativa a sostegno di chi ha almeno tre figli minori a carico, quindi parliamo di numeri importanti, almeno per quelli che sono i livelli attuali di natalità in Italia. Ricordiamo, visto che stiamo parlando di nuclei famigliari con più figli, che per i nuovi nati sono presenti degli aiuti economici che abbiamo descritto dettagliatamente nell'articolo sugli assegni di maternità erogati dallo Stato e dai Comuni nel 2018 destinati alle mamme lavoratrici e disoccupate, comprese casalinghe, ragazze madri e donne separate senza reddito o comunque con un Isee basso. Sempre parlando di nuovi nati, lo Stato, attraverso l'Inps, eroga anche il nuovo Bonus Bebè, l'assegno di natalità 2018 per 36 mensilità che prevede due importi: 160 euro al mese per chi ha un reddito Isee fino a 7.000 euro all'anno, mentre chi si trova nella fascia fino a 25.000 euro riceve un pagamento di 80 euro mensili. Rispetto all'assegno di maternità il bonus bebè però viene erogato solo ai nuclei familiari, anche di conviventi, non alle donne separate, alle ragazze madri o comunque a neo mamme che non hanno un coniuge. Inoltre, per le famiglie numerose o disagiate sono disponibili anche i Bonus energia, gas e acqua, che permettono di ricevere sconti direttamente in bolletta proporzionali al numero di figli a carico. Tra l'altro nel 2018 è stato incrementato il limite del reddito ISEE necessario per accedere a questo aiuto economico per chi ha più di 3 figli. Bene, adesso facciamo una sintesi degli argomenti che tratteremo nel corso dell'articolo, approfondiremo successivamente ognuno di questi argomenti.

  • Come funziona la Carta Famiglia
  • Vedremo a quanto corrisponde il periodo di validità, come utilizzarla per sfruttare le agevolazioni e i bonus per famiglie numerose e quali sono i negozi convenzionati che aderiscono all'iniziativa.

  • Requisito Isee
  • Ovviamente per richiedere la Carta Famiglia 2018 è necessario rispettare un limite Isee, in questo caso non superiore a 30.000 euro all'anno. Vedremo successivamente, in dettaglio, chi ha diritto ad averla e quali sono i parametri da rispettare per poter fare la domanda.

  • Vantaggi
  • La Carta Famiglia 2018 dà diritto a tutta una serie di aiuti economici per famiglie numerose. Le agevolazioni per chi ha almeno tre figli a carico comportano diversi benefici, sovvenzioni e sussidi. Tutta una serie di contributi a sostegno dei nuclei disagiati o comunque soggetti a molto spese in quanto numerosi e a basso reddito Isee.

  • Come e dove richiedere la Carta Famiglia 2018
  • La richiesta per la carta sconti va fatta presso il Comune di residenza da uno dei due genitori. Vedremo quali sono i documenti necessari per fare domanda e come rinnovarla per chi ce l'ha già.

Carta Famiglia 2018 : come funziona

Bene, passiamo a trattare i singoli argomenti per capire come sfruttare le sovvenzioni, i sussudi e i bonus per aiutare chi ha una famiglia numerosa, come abbiamo detto con almeno tre figli minori a carico e il limite Isee di cui parleremo più avanti. Vediamo come funziona questa agevolazione stabilita dal legislatore e dal 2018 finalmente attiva.

Periodo di validità e rinnovo

Il periodo di validità è di due anni, al termine dei quali è necessario effettuare il rinnovo. Attenzione, perché alcune amministrazioni locali, come ad esempio il Friuli Venezia Giulia, prevedono un periodo di validità della carta per il sussidio 2018 famiglia numerosa a basso reddito Isee di soli 12 mesi. Per rinnovare la Carta Famiglia basta procurarsi il nuovo Isee e dichiararlo nuovamente in Comune.

Dove si può usare

Per ottenere gli sconti e le agevolazioni previste la Carta Famiglia 2018 va esibita assieme ad un documento d'identità presso i negozi convenzionati e le strutture pubbliche e private che aderiscono all'iniziativa per aiutare chi ha almeno 3 figli minori a carico. I negozi Carta Famiglia convenzionati si dividono in due categorie di sconto, individuabili dal bollino in vetrina. Vediamo quali sono.

  • Amico di famiglia
  • I negozi che espongono questo bollino applicano uno sconto pari o superiore al 5% rispetto ai normali prezzi di listino dei loro prodotti.

  • Sostenitore della famiglia
  • In questo caso lo sconto concesso è pari o superiore al 20% del normale prezzo di listino.

  • Elenco dei negozi convenzionati
  • Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promesso di allestire una pagina web con l'elenco dei negozi Carta Famiglia convenzionati, ma per il momento non è presente nessuna pagina. Appena disponibile la forniremo ai nostri lettori.

Chi ha diritto alla Carta Famiglia 2018

I requisiti per il bonus famiglia prevedono una serie di caratteristiche per quanto riguarda il numero di figli e la loro condizione e ovviamente il rispetto di un limite massimo del reddito Isee. Per quanto riguarda quest'ultimo punto vi consigliamo la lettura, per approfondimento, del nostro articolo sul nuovo Isee, dove spieghiamo anche cos'è la nuova DSU e come funziona in genere l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, compreso come calcolare l'Isee, operazione adesso possibile anche online.

Requisiti

Bene, adesso possiamo vedere a chi spetta la nuova Carta Famiglia. I requisiti per accedere agli incentivi, ai bonus e agli aiuti economici 2018 per famiglie numerose sono fondamentalmente molto semplici e chiari, ma ricordiamo che in alcune regioni le norme a sostegno di chi ha almeno tre figli possono cambiare, anche di molto.

  • Residenza e cittadinanza
  • Possono richiedere la Carta Famiglia 2018 tutti i cittadini italiani e stranieri che risiedono sul territorio italiano. Anche in questo caso possono esserci delle differenze, a livello locale, sul periodo di residenza necessario. In certi casi anche da almeno 24 mesi.

  • Figli a carico
  • Nel nucleo famigliare devono essere presenti almeno tre figli a carico, minori e residenti, anche stranieri. Si considerano figli fiscalmente a carico coloro che, nell'anno precedente, non hanno realizzato un reddito superiore ai 2.840,51 euro (questo valore va considerato al lordo degli oneri deducibili). Ricordiamo che per chi ha molti figli, a meno di avere un reddito piuttosto elevato, sono previsti anche gli Assegni familiari (ANF).

  • Reddito Isee
  • La Carta Famiglia 2018, che dà diritto a contributi, agevolazioni e aiuti per chi ha una famiglia numerosa e un reddito basso, può essere richiesta da chi ha un Isee pari o inferiore a 30.000 euro annui. Qualunque variazione, per esempio se si supera il limite Isee stabilito dalla Legge a sostegno di chi ha almeno tre figli a carico, va subito comunicato alle autorità competenti, vale a dire al proprio Comune di residenza. Il reddito Isee per ottenere il bonus famiglia 2018 carta sconti va consegnato in Comune, ma di come richiedere questa agevolazione ne parleremo più avanti.

Come e dove richiedere la Carta Famiglia 2018

La richiesta della Card sconti per chi ha almeno tre figli minori a carico va fatta presso il Comune di residenza. I passaggi per ottenere la Carta Famiglia sono pochi e piuttosto semplici. Chi rispetta i requisiti relativi al limite del reddito Isee può compilare il modulo domanda famiglia numerosa apposito e consegnarlo al Comune di residenza.

Chi deve fare la richiesta

Uno dei due genitori dei componenti minorenni del nucleo famigliare può presentare la richiesta per la card aiuti 2018 alle famiglie numerose e ne diventa titolare e responsabile. Se i minori sono in affidamento, la richiesta della Family Card può essere effettuata da uno dei genitori affidatari, ma solo per il periodo di permanenza del soggetto minore in stato di affidamento.

Documenti

Riassumiamo brevemente quali sono i documenti necessari per richiedere la Carta Famiglia 2018. A questo proposito, per chi vuole approfondire la questione, consigliamo l'articolo di approfondimento sulla DSU, la Dichiarazione Sostitutiva Unica, dove spieghiamo a cosa serve, come va compilata, le varie tipologie di modelli a seconda della prestazione sociale richiesta, dove va presentata per ottenere l'ISEE 2018. Aggiungiamo anche l'articolo sui documenti per ISEE, con la lista completa della documentazione obbligatoria a seconda dell'indicatore di cui si fa la domanda. Questo è un punto fondamentale: l'assenza delle informazioni necessarie porterà ad un rifiuto del contributo richiesto, quindi informatevi attentamente su tutto quello che va portato al CAF o comunque dove si fa richiesta della prestazione agevolata.

  • Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini Isee in corso di validità
  • Modulo domanda famiglie numerose a basso reddito Isee
  • Documento d'identità del genitore richiedente (anche affidatario)

I costi

La richiesta della Carta Famiglia 2018 presenta dei costi che però non vengono stabiliti in anticipo dal Decreto attuativo della legge per aiutare chi ha 3 figli minori a carico. Ogni amministrazione pubblica può adottare la sua politica, da questo punto di vista. Il costo per la richiesta della carta sconti famiglie numerose può quindi variare a seconda del Comune in cui si risiede.

Vantaggi e sconti per famiglie numerose

E passiamo alla parte più importante del nostro articolo. La nuova carta sconti dà diritto a molti benefici per le famiglie numerose a basso reddito con tre figli a carico, ovviamente minori come abbiamo detto, e che rispettano il limite del reddito Isee di 30.000 euro all'anno. Le agevolazioni e gli incentivi sono tanti e distribuiti in un buon ventaglio di prodotti e servizi. La legge per le famiglie numerose prevede anche la possibilità di utilizzare la carta sconti per creare gruppi di acquisto, pratica che comincia a diffondersi anche in Italia e che permette di usufruire di molti vantaggi dovuti all'acquisto di gruppo di beni e servizi. Bene, vediamo quali sono i vantaggi, gli aiuti economici e i bonus permessi dalla nuova Carta Famiglia 2018.

Beni alimentari

  • Prodotti alimentari nei negozi convenzionati
  • Bevande analcoliche

Agevolazioni e aiuti 2018 a famiglie numerose a basso reddito Isee per l'acquisto di prodotti per casa, scuola, famiglia e sanità

  • Prodotti funzionali alla pulizia della casa
  • Igiene personale
  • Abbigliamento e calzature
  • La Carta Famiglia 2018 prevede un bonus figli per l'acquisto di articoli di cancelleria e cartoleria
  • Libri e prodotti di sussidio didattico
  • Prodotti farmaceutici, sanitari e medicinali
  • Apparecchiature sanitarie

Servizi

  • Sconti e aiuti per forniture di energia elettrica, gas, combustibili vari per il riscaldamento, fornitura di acqua per uso residenziale
  • Agevolazioni per chi ha un reddito Isee basso per il pagamento dei servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani
  • Contributi per servizi di trasporto
  • Incentivi per la fruizione di servizi culturali e ricreativi
  • Sconti per palestre, centri sportivi e partecipazione a manifestazioni sportive
  • Agevolazioni per attività relative al tempo libero (turismo, ristorazione e alberghi)
  • Contributi per servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità
  • Con la Carta Famiglia 2018 sono previsti aiuti economici per la frequentazione di corsi per l'istruzione e la formazione professionale dei figli a carico

Argomenti che potrebbero interessarti

Contenuto simile

  • La fattura. Cos'è, chi la deve emettere, tipologie

    Tra i vari documenti fiscali la fattura è certamente quello più importante. Vediamo chi è tenuto ad emetterla e come deve essere compilata a seconda della categoria di appartenenza. Quali sono gli elementi obbligatori e quanto si deve conservare.

  • Guida all'Iva

    Cos'è e come funziona l'Imposta sul valore aggiunto di beni e servizi. Differenze tra esigibilità immediata e differita, metodo di calcolo e scadenze per il pagamento. Le agevolazioni, comprese quelle per la prima casa e socio-sanitarie.

  • Fiscalità startup nel regime forfettario

    Con l'ultima Legge di Stabilità sono state introdotte delle importanti modifiche per chi avvia una nuova attività. Se sussistono determinati requisiti si può accedere ad un'interessante fiscalità agevolata per la durata di 5 anni.

  • Il nuovo Isee 2018 e la Dsu

    Lo strumento destinato alla valutazione dello stato economico delle famiglie, che dà accesso ad agevolazioni, bonus e contributi , presenta numerose innovazioni rispetto alla versione precedente la riforma degli anni scorsi.

Altre sezioni